Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

il minicomputer piu' atteso dell' anno finalmente e' arrivato!

ordinato a fine febbraio 2012, consegnato solo a maggio 2012 , ho iniziato a giocarci un pochettino.

perche' ho preso questo minicomputer? vorrei farci un piccolo mediacenter, perche' consuma pochissimo, ed e' espandibile grazie al connettore GPIO, quindi se voglio posso utilizzare periferiche elettroniche anche autocostruite, sulla falsariga del' ARDUINO!

vi tralascio le caratteristiche tecniche che trovate un po' ovunque, per invece suggerirvi un buon sito in inglese/italiano    embedded linux

unico consiglio che mi sento di darvi, se non avete mai giocato con dispositivi diversi dal PC di casa , non vi aspettate di paragonare le prestazionid questa schedina ad un pc quadcore, ne di poterci fare videoediting, ma sara' ideale per qualcosa che richiede poche risorse, e deve stare acceso sempre!



Continuando sul lato hardware, tenete presente che la raspberry e' molto sensibile alla tensione di alimentazione, 5V , che non devono scendere, pena lo scatenarsi di comportamenti strani sempre diversi, quindi quando la alimentate, lei richiede solo 700mA , datele un' alimentatore piu' generoso ed usate cavi USB di buona fattura, non tutti i cavi sono uguali.

una delle prime volte che l' ho alimentata (dalla porta USB del pc desktop e con cavo scadente) vedevo i led della scheda ethernet fare accendi e spegni , e la tastiera collegata mi saltava alcune lettere!!!

inoltre evitate di usare le due porte USB con periferiche che richiedono piu' di 100mA , le porte sono protette da fusibili autoripristinanti, quindi se si interrompe l' alimentazione su di una porta USB non vi allarmate, lasciatela raffreddare un paio di ore e tutto ritonera' come prima. per alimentare queste periferiche prendete un BUON hub usb alimentato!


come prima cosa da sapere, per il raspberry ci sono varie distro pronte, da debian ad arch passando per una release debian based appositamente ottimizzata.

essendo che si tratta di un device con processore ARM, non troveremo la stessa completezza di software che abbiamo per il pc, molti dei software proprietari , non vengono compilati per processore ARM.

inoltre potremo avere distro armLF e armHF , la versione ottimizzata raspbian appartiene alle armHF , ossia e' compilata sfruttando il Floating Point del processore e non emulandolo in software cio' da' prestazioni superiori, a scapito del fatto che avremo un set ancora piu' ristretto di programmi disponibili.

 le immagini che si trovano sul sito ufficiale raspberry  , sono compresse, quindi una volta scaricate le dovremo scompattare, col classico

tar -xvf NOME_FILE_DA_SCOMPATTARE

e copiare sulla SD card con

sudo dd if=/nome_file_immagine_scompattata of=/dev/sdX


siccome le immagini sono fatte per delle SD card da 2Gb, e lasciano poco spazio disponibile, se come me avete comperato una SD card piu' grande, diveertitevi col vostro programma di gestione partizioni preferito ad allargare la partizione /dev/sdX2 fino al massimo possibile, io personalmente uso Gparted

i piu' attenti avranno notato che ho indicato la partizione da espandere come la N. 2, si perche' sulla SD ci troveremo due partizioni, una piccolina di circa 50 mb che contiene la directory /boot , ed un' altra pu grande nel quale c'e' il restante filesystem